Cos’è il fumetto (terza parte)

Postato in: Articoli | Posted on by desnuda

Lo sceneggiatore: la chiave del ritmo narrativo nel fumetto sta nel saper gestire al meglio ciò che “virtualmente” accade tra le vignette, ma non solo…

L’importanza di scrivere i fumetti (parte 3)
Lo sceneggiatore: colui che CREA i problemi

L’avevamo già detto, ma lo ripetiamo: Non ci sono storie belle o brutte, ma semplicemente storie raccontate bene o raccontate male!
E la chiave del ritmo narrativo nel fumetto sta nel saper gestire al meglio ciò che “virtualmente” accade tra le vignette, ma non solo. Oltre a dei bei disegni e soprattutto funzionali e ben diretti, una volta finito di leggere la storia, ciò che deve rimanerci dentro, sono le emozioni, gli avvenimenti ed i personaggi.
Un buon personaggio è spesso uno degli elementi fondamentali di una buona storia, sia esso un film, un libro o un fumetto.
E’ nei personaggi che ci identifichiamo ed è quindi tramite loro che riusciamo a catapultarci in un mondo fantastico che non è il nostro, ma quello del protagonista della storia che stiamo leggendo.
Per questo è importante scrivere bene un fumetto, spesso quasi più che disegnarlo bene… Possiamo avere tra le mani un fumetto disegnato in maniera stupenda, ma se la storia non è avvincente, difficilmente entrerà a far parte dei nostri “fumetti preferiti”. Più facile è che ci affezioniamo ad un disegno mediocre, ma magari funzionale ad una storia emozionante ed incredibile, densa di colpi di scena e in cui i protagonisti sono credibili e verosimili, ma soprattutto ben caratterizzati psicologicamente.

E lo stesso vale per il soggetto vero e proprio: possiamo avere tra le mani l’idea più geniale del mondo, ma se è raccontata male risulterà un brutto fumetto, un brutto film o un brutto libro. Ma spesso capita che un’idea semplice, quasi banale, possa essere raccontata in modo appassionante, con personaggi credibili, interessanti e dei quali davvero ci innamoriamo e diventano dei nostri amici, dei nostri modelli, dei nostri compagni di vita!
Certo, se poi abbiamo un’idea geniale affiancata da una narrazione emozionante e da dei personaggi affascinanti ed avvincenti, beh, il successo è praticamente assicurato!

Ed è proprio questo il ruolo dello Sceneggiatore: dare vita a personaggi avvincenti, inserirli in un mondo credibile e poi, soprattutto, metterli nei guai, grossi guai, sia che si tratti di salvare il mondo o una storia d’amore, il trucco è trascinare il protagonista fuori dalla sua noiosissima routine e creargli ancora guai e poi altri guai!
Certo, sarà poi compito di chi scrive anche risolverli con un finale esplosivo, perché la soluzione “era tutto un sogno”, forse qualcuno di voli lo sa, ma è vietata dalla legge in tutti gli stati e tutti i pianeti del sistema solare e se non sbaglio, anche in qualche altra galassia!

<- PRIMA PARTESECONDA PARTE

[Autore: Paola Chesi]

-

commenti

Powered by Facebook Comments